Vancouver, “la Città di Vetro” (Canada)

Vancouver è una città all’avanguardia praticamente in qualunque campo, dall’attenzione alla qualità della vita, alle politiche orientate all’ecosostenibilità. Già al primo impatto visivo ciò che colpisce è l’inconfondibile e modernissimo skyline: i numerosi grattacieli sembrano sorgere dall’acqua e nel loro sviluppo verticale lambiscono il cielo come giganti in cerca di un’identità divina. Proprio per questo, Vancouver viene soprannominata “la Città di Vetro”.

La bella Vancouver si specchia

All’ombra dei grattacieli c’è la Downtown, circondata per tre quarti dall’acqua, centro nevralgico del business e delle attività cittadine, crogiolo di culture e stili di vita differenti che si materializzano in quartieri tra loro diversissimi, come l’elegante e vibrante Yaletown, lo storico Gastown, gli asiatici Japantown e Chinatown (la terza del nord America per dimensioni dopo quelle di New York e San Francisco), Little Italy, Coal Harbour e l’esterno West End.

La Downtown rappresenta l’essenza fusion della città, in cui numerosi mondi dalle caratteristiche diversissime convivono tra loro in un equilibrio quasi perfetto. Vancouver ha trasformato le differenze culturali in opportunità, e le opportunità si sono presto trasformate in ricchezza. Dalla gastronomia all’arredo urbano, dalla cultura all’arte, la città è permeata di atmosfere esotiche in perfetto equilibro tra loro, ed offre al viaggiatore centinaia di possibilità differenti per godere delle sue meraviglie.

Stanley Park

Scoprite i diversi aspetti della città: un giorno avventuratevi sul Capilano Suspension Bridge Park, imbarcandovi in emozionanti escursioni nella foresta pluviale e, il giorno seguente, iniziate a girare le gallerie e le boutique della città vecchia. Lasciatevi conquistare dal fascino di questa giovane metropoli esplorando i luoghi di ritrovo alla moda del SOMA e le strade storiche di Gastown, dove tutto ha avuto inizio.

Fate una sosta anche al Vancouver Aquarium, che ospita 9000 animali acquatici tra cui il Beluga (la “balena bianca”).

Immergetevi nel centro urbano della città. Cenate nel cuore di Vancouver su Robson Street. Questa strada vanta un’ampia scelta di budget e cucine differenti e, mentre cenate, potrete assistere agli spettacoli dei coloratissimi artisti di strada. Il Kitsilano, chiamato ‘Kits’ dai locali, ha un’accattivante atmosfera hippy. I caffè eccentrici e l’ottima cucina attraggono folle di giovani.

Sul Capilano Bridge

Ci vorranno un paio di giorni per visitare i musei e le gallerie, le principali attrazioni turistiche e i grandi spazi aperti. Circondata dai picchi, la città abbraccia spiagge e foreste: ovunque volgerete lo sguardo, potrete ammirare splendide viste sul mare e sulle montagne.

Per quanto riguarda il clima, Vancouver è caratterizzata da temperature miti. Durante l’estate si raggiungono tranquillamente i 26° ma raramente vengono toccati i 30°. Le notti estive sono fresche, con temperature minime medie attorno ai 13°.  Durante l’inverno le temperature massime arrivano a 8° e raramente la temperatura scende sotto lo zero. Solitamente, durante l’autunno, l’inverno ed i primi giorni di primavera, la città è oggetto di piogge frequenti, ma è molto facile che repentinamente torni il sole, regalando così giornate meravigliose. Insomma, Vancouver vi conquisterà…in ogni stagione!

P.s. Per altre info sul Canada troverete due reportage sempre qui sul nostro sito.

By http://sarainviaggio.altervista.org

Reportage dall'America

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente La Selva Messicana, un luogo tutto da scoprire Successivo Itinerari Italiani e Tipicità: la Fiera degli Acciugai a Dronero (CN), un mix di gusto, storia e tradizione