Scenari da film Hollywoodiano! Quando la Natura dà una mano allo spettacolo (l’Oceania)

Dopo aver visitato alcuni importanti e famosi panorami americani che hanno fatto da set naturale per Hollywood, oggi ne vedremo altrettanti in Oceania, diventati famosi grazie al grande schermo.

Partiamo con un’isola delle Fiji che fa parte dell’arcipelago delle Mamanucas. Il suo vero nome è Mondriki Island, ma, sicuramente, molti di voi la conosceranno meglio come Cast Away Island. Non a caso il nome del resort costruito sull’Isola è proprio quello del titolo del film interpretato da Tom Hanks, “Cast Away”(del 2000). ll film venne girato in due periodi di tempo separati da diversi mesi. Nella prima sessione di riprese, le scene vennero girate nel mondo “civile”, mentre le scene di vita primitiva sull’isola vennero realizzate nella seconda; il motivo della pausa fu la necessità, per Tom Hanks, di avere a disposizione tempo per perdere circa 20 kg di peso e poter interpretare la parte del sopravvissuto.

Cast Away Island (Mamanucas - Fiji)
Cast Away Island (Mamanucas – Fiji)

Noi abbiamo visto l’Isola dal mare durante la navigazione al largo di Malolo Island per vedere il tramonto. Mondriki ci è parsa selvaggia e più che idonea per soddisfare le esigenze del cinema hollywoodiano.


“Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello” è un film del 2001, diretto da Peter Jackson. È tratto dall’omonima prima parte del romanzo di J. R. R. Tolkien Il Signore degli Anelli. È il primo film della trilogia. Sia il romanzo, che il film cominciano col presentare i 19 anelli donati dal malvagio Sauron alle tribù che vivono nella Terra di Mezzo e lo scenario è quello del Parco Nazionale dei Fiordi in Nuova Zelanda, nell’Isola del Sud. Se, infatti, il villaggio degli Hobbit è stato costruito in una fattoria sull’Isola del Nord (ed è stato migliorato e ingrandito sempre lì per “Lo Hobbit”), il resto della vicenda si svolge, soprattutto, qui nel Sud, tra i Fiordi e il Monte Cook, la cima più alta delle Alpi Neozelandesi. Un panorama che toglie il fiato. Non saprei quale altro posto potrebbe essere più adatto per le epiche imprese e battaglie di questa trilogia (ricordiamo anche “Il Signore degli Anelli – Le due Torri”(2002) e, a seguire, “Il Signore degli Anelli – Il ritorno del Re” (2003)).

Il Monte Cook (Isola del Sud- Nuova Zelanda)
Il Monte Cook (Isola del Sud- Nuova Zelanda)

Il terzo ed ultimo set di oggi …be non poteva che trovarsi in Australia. Il titolo del film in questione, infatti, è proprio “Australia”, ed è un film del 2008 diretto da Baz Luhrmann, con protagonisti Nicole Kidman e Hugh Jackman. Qui è possibile cogliere la vera essenza del selvaggio territorio australiano. Forse meno conosciuto dei precedenti, narra le vicende, ambientate nel 1939, di un’aristocratica signora inglese che, alla morte del marito, si trova a dover mandare avanti la tenuta con tanto di bestiame. Al suo fianco ci sarà un mandriano australiano che la aiuterà a risollevare le sorti della sua difficile eredità coniugale.

La natura selvaggia dei Territori del Nord (Australia)
La natura selvaggia dei Territori del Nord (Australia)

Spero che questo reportage cinematografico, vi abbia fatto venire voglia di trovarvi su uno, o più, di questi set fantastici dove la regista, la protagonista principale ed indiscussa, nonché scenografa, è, senza dubbio la Natura!

By http://sarainviaggio.altervista.org/

Brevi reportage fotografici

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente Lapponia, la terra di Babbo Natale Successivo Patagonia e Terra del Fuoco, tra Argentina e Cile