Percorrendo la Great Ocean Road, la strada dalle mille sorprese

In California la Highway 1, nel Victoria la Great Ocean Road: la strada panoramica più affascinante d’Australia. Si snoda per 253 chilometri a sud di Melbourne, in direzione ovest e chi la percorre ha bisogno di tempo per godere delle viste spettacolari che offre e per visitare le piccole località costiere che incontra, andando a scoprire la flora e la fauna locale. E noi, da viaggiatori ormai esperti, ce ne siamo presi a sufficienza. Era agosto 2008 e Melbourne ci aveva accoliti col sole pur presentandosi con una pista direi praticamente allagata. Poco prima che il nostro volo atterrasse, c’era stato un forte acquazzone. Tuttavia, presa l’auto, ci siamo fatti un bel giro in città e, la notte, non ho quasi dormito per l’emozione: ho pensato solo ai 12 Apostoli e provato ad immaginare come sarebbe stato percorrere la Great Ocean Road. Ma l’immaginazione, ovviamente, non sarebbe bastata: ciò che abbiamo visto ci ha lasciati davvero a bocca aperta. Fantastico!

Da qui tutto è cominciato

Lungo la Great Ocean Road, infatti, non si trovano solo insolite formazioni rocciose, come i 12 Apostoli. Il tragitto lungo la Great è un viaggio alla scoperta della natura, tra la foresta pluviale, le cascate, le felci e le spiagge da sogno quasi deserte. Abbiamo incontrato i koala e i canguri nel loro habitat naturale. E addentrandoci tra le colline, per poi tornare sulla Great, ci era parso di essere in Svizzera con fattorie e mandrie di bovini… Insomma, la Great Ocean Road garantisce spettacoli ovunque! Ma ecco, col senno di poi, che cosa non dovreste assolutamente perdervi…

Il primo hotel della Great Ocean

Oltre a essere una delle strade più spettacolari al mondo, la Great Ocean Road è anche il più esteso tributo ai caduti di guerra: costruita tra il 1919 e il 1932, è dedicata ai soldati morti durante la Prima Guerra Mondiale. Fermatevi ad ammirare e fotografare il monumento al suo ingresso (venendone da Melbourne).

Ammirando la costa e i 12 Apostoli…vento permettendo

Il Great Otway National Park ospita un paesaggio vario e copre più di mille chilometri quadrati. All’interno si celano numerose cascate, naturali e artificiali, contornate da felci giganti. Potete attraversare il parco in auto o a piedi: lasciatevi stupire dal paesaggio ad ogni curva della Great Ocean Road oppure optate per il trekking lungo la Great Ocean Walk.

Lo spettacolo dei raggi del soli che sta calando…

I 12 Apostoli, sono uno dei soggetti più fotografati di tutta l’Australia. Queste torri di roccia si sollevano per 45 metri di altezza dalla superficie del mare: da osservare soprattutto alla luce del mattino e della sera, mentre le onde si infrangono su di essi.   Da Melbourne ci vogliono circa quattro ore per raggiungere i 12 Apostoli. Bisogna seguire la Great Ocean Road quasi fino a Port Campbell. Dal parco a loro dedicato, con tanto di centro visitatori, si ha una vista a dir poco spettacolare non solo sui faraglioni, ma sulla costa altissima dalla quale si sono staccati. Per scendere fino al mare, poi, potrete percorrere gli scalini di Gibson Steps. I 12 Apostoli si sono formati tra i 10 e i 20 milioni di anni fa. L’erosione ha separato queste colonne dagli scogli della costa. Il vento e gli agenti atmosferici ne mutano continuamente la forma, quindi non stupitevi se ne conterete meno: purtroppo gli altri sono già crollati, l’ultimo tre anni fa.

Un ultimo sguardo più da vicino prima di proseguire

Se siete appassionati di surf, Torquay, è il paradiso per voi. Il suo museo sul surf è piuttosto interessante. Comunque, questa località, è anche per coloro che amano il mare anche senza cavalcarne le onde: potete fare immersioni, andare in barca a vela, nuotare… A voi la scelta.

Altro non aggiungo, se non “Andate e pretendetevela con calma…” Ogni tappa, ogni deviazione, ogni belvedere vi emozionerà moltissimo. Provare per credere…

By http://sarainviaggio.altervista.org/

Reportage dall'Oceania

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente Itinerari di Viaggio: "Cuba Libre!" Successivo Volo lunghissimo? Ecco qualche consiglio per affrontarlo meglio...