Crea sito

Le Nostre Montagne: la Valle D’Aosta (prima parte: due belle escursioni da Cogne)

Siamo tornati da poco da una vacanza in Valle D’Aosta, Regione che amo moltissimo perché ho ricordi bellissimi legati alla mia gioventù.

Ho cominciato ad andare in Valle D’Ayas nel lontano 1980 e, ogni estate, fino al 1991 compreso, stavo a Brusson dalla fine delle scuole fino ai primi di settembre. Era bellissimo e ho fatto tantissime gite qua e là per tutta la regione (persino sul Monte Rosa e sul Monte Bianco). A volte è capitato di andare anche in inverno a fare la settimana bianca sopratutto a Cervinia, ma mai come in estate ho amato tanto questi posti! In agosto del 2000 e, appunto, dal 28 giugno al 9 luglio ci sono tornata con mio marito. Entrambe le volte, abbiamo scelto il Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Il Gran Paradiso con il Ghiacciaio della Tribolazione
Il Gran Paradiso con il Ghiacciaio della Tribolazione

Qui tutto è meno caotico, soprattutto tra giugno e le prime due settimane di luglio, le strutture ricettive non sono molte, ma sono ben organizzate ed accoglienti, ci sono gite, passeggiate, castelli e belle località da visitare e si organizzano eventi ed attività per tutti.
Vi faccio qualche esempio: sabato 2 e domenica 3 luglio ci sono state le “Giornate Medievali”. Le Giornate Medievali si tengono a Cogne e dintorni il primo weekend di luglio. Ci sono eventi interessanti (dall’armeria, alla falconeria, dall’allestimento del villaggio medievale ai giri in carrozza e il tiro con l’arco…). I coupon si posso acquistare presso l’ufficio turistico e potete scegliere a quali attività prendere parte attiva (con 15 euro avrete a disposizione 5 tagliandi da usare tutti per voi o da dividere con amici e familiari).

Storia e dimostrazioni di armi medievali e tecniche di attacco e difesa
Storia e dimostrazioni di armi medievali e tecniche di attacco e difesa

Due escursioni che vi sento di consigliarvi, perché adatte a bambini ed adulti (che ovviamente in montagna camminano senza problemi) sono:
1) Rifugio Vittorio Sella e Laghetti di Lauson. Si parte da Valnontey e si sale, prima nel bosco, poi per un sentiero a tornanti. La salita dura circa 3 ore. Al rifugio potete comunque essere rifocillati adeguatamente (anzi vi consigliamo una porzione in due) e, se siete fortunati, potete vedere tantissimi animali (camosci, marmotte, stambecchi…) in particolare in questo periodo. Dopo, infatti, le persone che percorrono i sentieri aumentano considerevolmente, perciò per vederli dove davvero salire parecchio (e qui siamo già tra i 2500 e 2600 e più).

Il Rifugio Vittorio Sella
Il Rifugio Vittorio Sella

2) Salita al Montzeuc e sentiero in cresta con panorama mozzafiato sulla Valle, sul Gran Paradiso e il Monte Bianco. Il costo di a/r della telecabina per il Montzeuc è di 9.50€ a persona (adulti). il sentiero natura ha dei cartelli che vi spiegano, mano a mano, flora, fauna, storia, geologia e tradizioni. Il Percorso è di circa 2 ore e mezza e l’ultima corsa a scendere è alle 17.40 (la prima è alle 9.20) quindi controllate ora appena iniziate il sentiero!

Vista della valle dal Sentiero Natura
Vista della valle dal Sentiero Natura

Alla prossima!

By http://sarainviaggio.altervista.org/

sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!