Fare la valigia…un pensiero, non un tormento! (Qualche consiglio per superare il panico)

By http://sarainviaggio.altervista.org/

La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio… Ultimamente ce lo cantano persino in TV, ma noi non dobbiamo farci prendere dall’ansia di non poter preparare la “valigia perfetta”.

Ecco i mie consigli da “viaggiatrice seriale”

1)  Partite dalla base, ovvero la scelta della valigia adatta al tipo di viaggio che vi aspetta.

  • Avventura? La risposta è zaino. Verificatene la capienza e prendetene uno con cinghie solide di cui una da allacciare intorno alla vita per evitare noiosi mal di schiena. Provalo in negozio prima di acquistarlo per vedere se riuscirai a portarlo!
  • Un viaggio in auto o in treno? Scegliete un borsone capiente, resistente e morbido in cui infilare tante cose, ma con il vantaggio di poter essere sistemato con facilità su una cappelliera o nel vano bagagliaio di un treno. Ci sarà sempre dello spazio, seppur ridotto, per infilarci una cosina all’ultimo minuto!
  • In aereo?  Valigia rigida (resistente agli urti), ma verificate che sia leggera per poterla riempire al massimo senza superare il peso limite consentito. Rigorosamente con le rotelle perché più maneggevole e meno difficile da trasportare. Sceglietela di un colore vivace o che abbia un segno di riconoscimento (un nastro colorato, un grosso adesivo) per riconoscerla al primo colpo quando gira sul carosello dell’aeroporto senza confonderla con le altre. Le valigie più comode, soprattutto se si viaggia in aereo, sono sicuramente le valigie con trolley che, grazie alle ruote sono facilmente trasportabili senza troppa fatica. Quelle piccole vanno bene per un breve viaggio, un week end ad esempio, o comunque non più di 4-5 giorni e hanno la caratteristica di risultare come bagaglio a mano. I trolley medi sono adatti per vacanze di una settimana/10 giorni, mentre i grandi per viaggi lunghi. Comunque, consultate sempre prima, i regolamenti delle compagnie aeree riguardanti le norme del bagaglio da stiva e a mano, perché non sono regole matematiche e, quindi, possono variare.

2)  Fate una lista. Fare una lista è il punto fondamentale, la mossa base. Senza una lista, beh, non andrete molto lontano. Focalizzatevi su ciò che vi occorre, iniziate a pensare all’abbigliamento che volete indossare, al look per il mare, a quello per la sera. Pensate ai farmaci che potrebbero occorrervi, viaggiate con un beauty ridotto e ricordatevi sempre il caricabatteria per il cellulare e tutte le diavolerie tecnologiche per i vostri oggettini. A tale proposito vi ricordo che i Tablet non sono più ammessi nel bagaglio a mano sui voli per gli USA o in transito negli USA. Personalmente, per questa destinazione, vi consiglio di lasciarli a casa: mettere in valigia oggetti come questi potrebbe determinare la scomparsa del vostro stesso bagaglio. Non siete voi infatti a stivare e a far sbarcare le valigie…

3) Fate un giro per casa, nei posti dove di solito andate per prepararvi; quello che avrete dimenticato di segnare sulla lista magicamente vi apparirà davanti, segnatelo e poi tornate alla vostra scrivania.

4)  Rileggete la lista. Verrà da sé cancellare le cose inutili.

5) La valigia non va fatta all’ultimo momento! Dovete iniziare a fare la valigia almeno un giorno prima così da avere il tempo di poter rimediare alle eventuali mancanze.

6) Vestirsi possibilmente con un colore di base unico e facilmente abbinabile (es. bianco, beige….). In pratica se scegliete un unico colore di base potete fare tutti gli abbinamenti che volete. Se invece decidete di portarvi più capi di abbigliamento colorato di conseguenza avrete bisogno di più accessori (più scarpe, più bijoux, più borse…). Ed ecco quindi che diventa un’impresa chiudere la valigia.

7) Per le scarpe fate così: un paio comode, un paio chiuse, un paio per la sera.

8) Evitate di portare cose troppo ingombranti come i teli per il mare. Optate per un bel pareo oppure acquistate un telo in micro-fibra, occupa pochissimo spazio.

9) In valigia portate sempre dei sacchetti per qualsiasi evenienza.

10) Per quanto riguarda invece i prodotti di bellezza non portate con voi le confezioni originali. Quelle ingombrano e basta. Anzi, se riuscite a versare il contenuto dei vostro maxi flaconi in boccette monodose o a portare con voi direttamente dei campioncini (che trovate in ogni profumeria) risparmierete molto spazio! Alcune case cosmetiche poi (ad esempio Bottega Verde), preparano delle bustine per viaggio, con dentro campioni da 100 ml ciascuno, di ciò che può fare al caso nostro (crema viso, solari, bagno doccia, ecc…).

Mi raccomando sempre: chiusa la valigia, ricontrollate di avere con voi, a portata di mano (per questo consiglio un marsupio o una borsina), documenti, biglietteria varia, voucher, del contante e/o carte di credito… In ultimo, queste cose, vanno preparate ancor prima di qualunque valigia, zaino o altro.

Ah…un’altra cosa…Macchina fotografica, batterie di riserva ed eventuale videocamera, non possono assolutamente mancare, così come una buona guida alla mano, da consultare di tanto in tanto.

E allora…Buon viaggio!!!

La "dispensa" del viaggiatore

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente Un piccolo angolo di Paradiso in Terra: le Mamanucas Islands Successivo Leggende e Misteri Italiani: il Castello di Bardi