Itinerari di Viaggio: “In Norvegia per Natale” (per chi, come noi, non teme il freddo)

Ecco il nostro itinerario per le prossime vacanze invernali.

PRIMO GIORNO: MXP – Oslo

Arriviamo nel primo pomeriggio e abbiamo voluto un hotel in posizione davvero strategica: il Radisson Blu Scandinavia. Vero che dall’aeroporto dista circa 50 minuti, ma è davvero nel centro di Oslo, a circa 5 minuti a piedi dal Palazzo Reale e dalla Galleria Nazionale. Neppure i mezzi pubblici sono distanti così come il suggestivo porto della città.

SECONDO GIORNO: Oslo

Continuiamo la nostra visita alla Capitale norvegese.

TERZO GIORNO: Oslo – Tromso

Arriviamo verso sera e pernotteremo presso l’Clarion The Edge, inaugurato nel maggio 2014. Questo hotel, nel centro di Tromsø, si trova nel porto, affacciato sul Tromsø Sound e sulla Cattedrale dell’Artico, risalente al 19° secolo. Prima di congedarci però, ce ne andremo un po’ in giro scrutando il mare, le casette colorate e, naturalmente, il cielo!

Oslo

QUARTO GIORNO: Tromso  – Imbarchi Hurtigruten

Dopo la colazione ci aspetta uno dei motivi per cui amo andare in questi posti: l’escursione safari con i cani husky al campo Tamok, che si trova a 75 minuti di strada nell’entroterra dalla città di Tromso. Per l’ennesima volta, saremo istruiti su come guidare la nostra slitta e partiremo per un’esperienza indimenticabile nella foresta imbiancata, slittando sulla neve trainati dai felici cani haskies. Alla fine dell’escursione ci verrà servito un pasto caldo intorno al caminetto nella grande lavvu (tenda Sami). Rientreremo a Tromso nel pomeriggio e, verso le ore 17,30, avremo l’imbarco su Hurtigruten.

P.s. In caso di apparizione dell’Aurora Boreale, la nave chiama con un segnale di “Aurora Alert” .

QUINTO GIORNO: Navigazione e Passaggio di Capo Nord

Dopo la prima colazione a bordo, passeremo per la città di Hammerfest fino a Havoysund e si arriverà per mezzogiorno a Honningsvag, da dove partiremo per andare a visitare il famoso Capo Nord (Nordkapp). Rientreremo solo più tardi sulla nave e si riprenderà la rotta.

P.S. Capo Nord è una meta geografica, ma ancor più psicologica, proprio perché è un punto molto speciale in cui termina la rete stradale europea. Arrivarci in inverno è un doppio sogno, poiché la neve rende tutto l’ambiente ancora più affascinante.

La strada verso Capo Nord

SESTO GIORNO: Kirchenes – Sbarco

Dopo la prima colazione , ci si prepara per lasciare la nave postale , arrivando a Kirkenes, la città artica che confina con la vicina Russia. Sbarcati ci dirigeremo allo SNOW HOTEL che, con camere di neve e ghiaccio scolpite da maestri di ice sculptoring a livello internazionale e con splendidi dipinti di neve, è davvero un albergo originale.. Un drink di benvenuto presso lo SNOW BAR e poi via allo shopping dedicato all’artigianato nativo e visite agli allevamenti di renne e cani husky della zona. Quindi una salutare passeggiata sul lago e, alla fine, non vorremmo certo perderci una meno salutare (ahahaha…) breve corsa in slitta nella pista vicina allo Snow hotel!

SETTIMO GIORNO: Kirchenes – Tromso

Al mattino non vogliamo concedercelo un giro in motoslitta? Siiiiiiiiii!!! Ma meglio lasciar guidare il marito visto che lo ha già fatto in Lapponia Finlandese…

In serata prendiamo un volo diretto a Tromso ed ecco che, nella notte, risaliamo su un altro Hurtigruten, questa volta diretto alle Isole Lofoten!

OTTAVO GIORNO: Isole Lofoten

Dopo la prima colazione a bordo, trascorreremo la giornata navigando tra gli spettacolari fiordi innevati e le montagne a picco sul mare. Faremo anche il passaggio dello spettacolare Trollfjord con rocce alte fino a 1000 mt a strapiombo sul mare. L’arrivo è previsto nel tardo pomeriggio a Svolvaer alle 18,30. Qui sbarchiamo e ci dirigiamo all’hotel Thon Lofoten di Svolvaer.

Le Isole Lofoten

NONO E DECIMO GIORNO: Isole Lofoten

Ce ne andremo alla scoperta delle isole fino all’ora dell’imbarco, previsto per le 20.30 del nostro decimo giorno. Arriveremo a Bodo nel cuore della notte e ci recheremo in Hotel (il Thon Hotel Nordlys).

UNDICESIMO GIORNO: Rientro in Italia

Alle 10.20 un volo da Bodo ci riporterà ad Oslo e da lì rientreremo in Italia.

Qui finisce la nostra avventura norvegese, il nostro personale, forse un po’ folle itinerario, considerata la stagione, Il Nord è duro, difficile, a volte quasi proibitivo in inverno, ma a noi piace così…da anni ormai.

Byhttp://sarainviaggio.altervista.org

Sulle strade del mondo (itinerari di viaggio)

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente I villaggi sull'Atlante... Reportage fotografico dal Marocco Successivo La sauna finlandese tra tradizione e relax