Itinerari di Viaggio: In Austria per le vacanze invernali

In questo articolo vi proponiamo il nostro itinerario “fai da te” in Austria. Il periodo in cui abbiamo svolto questo viaggetto va tra Natale e Capodanno, ma potete andare quando volete: in Austria tutte le stagioni sono suggestive! Ecco i nostri consigli di viaggio…(provati da noi) per voi…

1° giorno: verso Salisburgo con qualche sosta

L’itinerario, interamente in autostrada, prevede l’ingresso in Austria dal valico del Brennero. Tra una sosta e l’altra qua e là, si arriva, generalmente, in serata a Salisburgo. Salisburgo è un teatro di emozioni, una città elegante, fine e raffinata come un’aria suonata da un’orchestra. Le scenografiche montagne fanno da sfondo agli edifici storici e moderni, e ai palazzi signorili. Tra questi non perdetevi la casa d’infanzia di Mozart, nella Getreidegasse. Dopo una sosta al famoso ristorante K&K per assaggiare la famosa Wienerschnitzel, scoprite gli scorci migliori della città dal fiume Salzach. Molti dei tour in battello offrono anche la possibilità di cenare nella maestosa Fortezza Hohensalzburg. Gustando i piatti della tradizione austriaca, abbandonatevi alle note soavi del concerto serale nell’antica Fortezza.

Salisburgo in inverno

2° giorno: ancora a Salisburgo

Godetevi Salisburgo! Tra le decorazioni barocche del centro storico e le sale sontuose della Fortezza Hohensalzburg. Da qui il panorama su Salisburgo è meraviglioso: vale davvero la pena di contemplarlo in silenzio per qualche minuto. Pe passeggiare liberamente per le vie della città, individuando i luoghi che prima avete visto dall’alto. Per cena vi consigliamo il St. Peter in particolare le scaloppine di vitello con patate e mirtilli.

Ultimo giorno a Salisburgo. Approfittate delle ultime ore in città per gustare le delizie della pasticceria austriaca e assaggiare i celebri cioccolatini sferici detti “palle di Mozart” presso la pasticceria Furst. Così squisiti che potreste acquistarne una scatola da portare a casa come souvenir. Oppure potreste cercare una bottega artigianale di gioielli o liquori tra le viuzze più nascoste del centro storico. L’importante è che scegliate un ricordo di Salisburgo che vi riempia il cuore, come la città ha fatto in questi tre giorni. Chiudete in bellezza con cena e concerto alla Fortezza Hohensalzburg, che domani tutto al di sopra dei campanili barocchi della città.

P.s. Noi abbiamo optato per i Mozart e per i rispettive creme di liquore al cioccolato.

La Sacher all’Hotel Sacher

4° giorno: verso Vienna con qualche tappa

Salutate la raffinata Salisburgo e partite per Vienna. Il viaggio in auto regala panorami mozzafiato tra natura incontaminata e cittadine deliziose. Tra queste, dedicate un po’ del vostro tempo a Melk, perla nella Valle del Danubio. Dopo una zuppa speziata all’Im Einklang,  visitate

l’Abbazia, che sorveglia la città dall’alto di un’altura che si specchia sul fiume.  Arrivati nella capitale regalatevi una passeggiata tra le vie della città e il gusto dei piatti dello Skopik & Lohn. Abbandonatevi a qualche ora di shopping. Potreste scegliere ricordi raffinati come pizzi, cachemire o Swarovski, oppure curiose interpretazioni delle ultime tendenze moda. Lasciatevi tentare dalle boutique e i negozi raffinati e portate con voi l’eleganza e la creatività viennesi.Concludete la giornata tra le note accoglienti delle Sinfonie di Mozart e Strauss all’Hofburg.

5° giorno: Vienna

Il modo migliore per assaporare l’atmosfera viennese è inziare la visita guidata dalla Ringstrasse, la celebre via della città,  proseguire con la Cattedrale gotica di Santo Stefano, tra i libri della Biblioteca della residenza degli Asburgo (Hofburg), e terminare con la Chiesa degli Agostiniani. Per pranzo vi consigliamo gli arrosti del Rathauskeller: il preludio perfetto per un pomeriggio che potreste dedicare alla cultura, in uno dei tanti musei della città: dal celebre Mumok al Leopold Museum con le opere di Schiele. Per merenda, ovviamente potreste poi fare merenda con una fetta di Sacher dell’Hotel omonimo. La giornata potrebbe concludersi al romantico Motto am Fluss, ristorante sulle rive del Danubio.

La magia di Vienna imbiancata

6° giorno: ancora Vienna

Ultimo giorno a Vienna. Si  comincia con la visita al Castello di Schoenbrunn, ex-residenza estiva dell’imperatrice Sissi, capolavoro di arte barocca immerso in parchi stupendi. Recatevi poi al Museo delle Carrozze, dove ammirare le antiche carrozze imperiali, fra cui quella dorata dell’incoronazione. Per pranzo, vi suggeriamo il ristorante Augustinerkeller, dove provare il tipico bollito viennese. Non perdetevi la Camera del Tesoro Profano e Sacro, dove, fra gli altri, è custodita la corona del Sacro Romano Impero. Per cena, fatevi deliziare dalla musica classica del Kursalon e dalla squisita cucina. La sera potete scegliere dove festeggiare l’arrivo del Nuovo Anno. Con qualche precauzione, visto l’alto numero di persone in giro, potete scegliere le vie e le piazze. A Vienna si festeggia, si brinda e si balla il Valzer ovunque!

P.s. Noi, per un colpo di fortuna davvero clamoroso, ci siamo vinti un invito all’Hofburg, ma ci siamo fatti anche un giro per la città.

7° giorno: da Vienna a Innsbruck

Stavolta il viaggio in Austria ha per destinazione Innsbruck, dove potete visitare il castello Ambras, che ospita più di duecento ritratti dei membri della casata degli Asburgo di artisti quali Arcimboldo, Rubens, Velázquez, il Palazzo Imperiale e il famoso Tettuccio d’oro, nonché godervi l’intero centro storico, davvero caratteristico.  Per pranzo, fermatevi alla piccola, ma accogliente Speckeria e  per cena, concedetevi uno spettacolo al Tiroler Alpenbühne Gundolf.

Innsbruck il cuore del Tirolo

8° giorno: da Innsbruck a casa con qualche sosta

Al mattino fatevi ancora un giretto e ripartite per i Mondi di Cristallo Swarovski a Wattens, con le sue sale sotterranee che ospitano incantevoli giochi d’acqua. Se volete, prima di lasciare Innsbruck, acquistate salsicce locali e wurstel di produzione artigianale (ve li mettono sotto vuoto).

Certo, da Genova, il viaggio è stato lungo, ma piacevole e i paesaggi erano magnifici con la neve! La prossima volta comunque, molto probabilmente, prenderemo un volo per Vienna e poi noleggeremo un auto in loco e chissà…magari ci concederemo un po’ di navigazione fluviale (ci sono crociere bellissime sul Danubio). Nel caso, tranquilli! Vi terremo informati!

Sulle strade del mondo (itinerari di viaggio)

Informazioni su sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog. Grazie a chi metterà un Mi Piace, tra i membri di Facebook, alla mia pagina di viaggi!

Precedente Il Mal di Montagna, una patologia da non sottovalutare...mai! Successivo Dove trovare (e scaricare) guide di viaggio gratuite