Crea sito

Itinerari di Viaggio: il Libano, una piccola perla in Medio – Oriente

Il 28 dicembre scorso siamo partiti per in Libano, attratti dalla sua storia di ieri e di oggi. Ecco in breve il nostro itinerario sperando, come sempre, possa incuriosirvi e, magari, aiutarvi a costruirne uno vostro.

PRIMO GIORNO

Partenza per Beirut con volo di linea da Malpensa. Arrivo e trasferimento in hotel.

SECONDO GIORNO

In mattinata visita guidata della città: si inizia con il Museo Nazionale che racconta 5000 anni di storia ed ospita reperti di straordinario valore quali il mirabile sarcofago di Ahiram ed i sarcofaghi antropomorfi in marmo; si prosegue con la visita del centro cittadino: il Quartiere Centrale, la Moschea di Mohammed al-Amin, la Place des Martyrs, la Moschea di Al-Omari, il Parlamento, la Cattedrale di San Giorgio, le rovine delle terme e del mercato di epoca romana. Poi si passa ai quartieri animati di Gemmayzeh e Achrafiye. Rientro a Beirut nel pomeriggio.

Gli Scogli del Piccione (lungomare di Beirut)

IMPORTANTE: Vista la situazione delicata meglio prendere una guida locale perché conosce la situazione delle strade e della loro chiusura per manifestazioni di protesta nei vari centri principali (non solo a Beirut).

TERZO GIORNO

Partenza per una escursione nelle montagne dello Chouf, ricco di fertili vallate e paesaggi splendidi. Sosta a Beiteddine e visita del palazzo costruito dall’emiro Bechir, al cui interno si trova una bella collezione di mosaici bizantini. Seconda colazione. Sulla strada del rientro visita di Deir El Kamar, un villaggio posto a 860 m. sul livello del mare che conserva diverse costruzioni datate al XVII e XVIII secolo, una piccola moschea con un minareto ottagonale. Rientro a Beirut.

QUARTO GIORNO

In mattinata visita di Byblos, la più antica città fenicia: qui sono ancora visibili i resti di una civiltà antichissima che, già durante la fine del III millennio, intratteneva rapporti commerciali con l’Egitto. Nel pomeriggio, partenza verso Harissa per una sosta alla chiesa di Nostra Signora del Libano; si continua per la visita delle bellissime grotte di Jeita.

Byblos

QUINTO GIORNO

Intera giornata alla volta del sud del paese per la visita di due delle più importanti città fenicie: Tiro e Sidone. Quest’ultima conserva però solo alcune testimonianze dell’epoca dei crociati (il Castello del Mare e il Castello di S. Luigi), alcune rovine romane sul porto. Seconda colazione. Nel pomeriggio arrivo a Tiro, la più importante città stato fenicia, madrepatria di Cartagine: anche qui, scomparsa la città fenicia, vi sono splendide rovine di età romana, quali il teatro, l’acquedotto, l’ippodromo, un arco monumentale etc. Rientro a Beirut nel tardo pomeriggio.

SESTO GIORNO

Escursione alla foresta dei cedri del Libano. Partenza in direzione nord alla volta della Qadisha Valley, uno spettacolo della natura dove ammirare una parte della celebre foresta dei cedri, sfruttata sin dall’antichità per il suo prezioso legname (ora patrimonio Unesco). Seconda colazione. Tra le gole della valle visita al monastero di St. Elisha e della cittadina di Bcharre che ha dato i natali al celebre artista Khalil. Rientro a Beirut. 

SETTIMO GIORNO

 In mattinata partenza per Baalbeck: l’imponenza e la bellezza dei suoi templi di età romana, tra cui quello di Bacco, sono così ricchi di fascino e di suggestioni da farne un ricordo indimenticabile. Seconda colazione. Sulla strada del rientro sosta ad Anjar, antico insediamento islamico durante il periodo omayyade. Rientro a Beirut.

Il Tempio di Bacco (Baalbeck)

OTTAVO GIORNO

Trasferimento in aeroporto e partenza per Malpensa con volo diretto.

sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog.