Crea sito

Girovagando nel “Ghetto Ebraico” della mia Genova

Pur non essendoci ormai confini “certi”,  il “Ghetto” resta il cuore pulsante del centro storico, quell’insieme di caruggi e piazzette che si snodano tra via dei Giustiniani e via del Campo, tra la Nunziata e porta dei Vacca, arrivando sino in piazza Banchi.

Ma cosa ci dice esattamente la storia?

Dobbiamo intanto tornare davvero indietro nel tempo, e risalire alla fine del ‘400 quando – a seguito di un editto dei sovrani di Castiglia – gli ebrei sefarditi vennero espulsi dalla Spagna, dopo il lungo periodo della “Reconquista”. La scusa era principalmente incentrata sul pericolo di “ricaduta” dei conversi causato dalla vicinanza degli ebrei praticanti, che li allontanavano dal cristianesimo e li facevano tornare ai vecchi riti. Genova accolse una comunità di questi esuli, confinandoli in una zona della città vecchia, all’interno delle mura del Barbarossa, vicino a via del Campo. Ma i rapporti tra la comunità ebraica e le autorità non furono mai molto distesi – anche a causa dei pregiudizi della cittadinanza alimentati spesso dalla Chiesa – tanto che a un certo punto gli ebrei vennero persino costretti a indossare un segno di riconoscimento. Ed erano comunque obbligati ad ascoltare sermoni e a fermarsi sotto i crocifissi esposti nelle nicchie (oggi vuote) dei palazzi.

Nel 1660 la zona fu recintata, e vennero posti accessi sorvegliati per evitare contatti tra ebrei e cristiani; con il tempo, poi, il ghetto venne trasferito in piazza dei Tessitori, a Sarzano e, dopo il Congresso di Vienna (1815)  le condizioni della comunità ebraica genovese migliorarono notevolmente.

Via del Campo Genova

Dopo l’annessione della Liguria al Regno di Sardegna, più precisamente sotto il regno di Carlo Alberto, la piccola comunità israelitica genovese, pur mantenendo la sua storica e precisa identità religiosa e culturale, iniziò a comunicare liberamente ed intensamente con il resto della città, contribuendo al suo progresso.

La sinagoga, anticamente, doveva trovarsi nell’edificio posto all’angolo fra vico del Campo e vico Untoria dal lato di san Siro. Oggi è in Via Bertora, nei pressi di Via Assarotti.  Per saperne di più http://www.wikiwand.com/it/Sinagoga_di_Genova

By http://sarainviaggio.altervista.org/

sarainviaggio

Sono nata e vivo a Genova. Amo i viaggi e sono nata per viaggiare. Mi piace scoprire, imparare, assaggiare, vivere esperienze da ogni parte del Mondo. Ho avuto la fortuna di toccare tutti i 5 continenti e di visitare diversi Stati del Mondo (alcuni anche più volte). Voglio continuare ancora, a lungo e, soprattutto, con mio marito e, virtualmente, con tutti voi che mi seguirete su questo blog.